Artec Broadway 3D: la sicurezza dell'identificazione facciale

Pietro Meloni Scansione 3D

Artec Broadway 3D: la sicurezza dell'identificazione facciale

“Identificazione al volo” è la parola d’ordine di Artec Broadway 3D.

Sviluppato da Artec Group, azienda leader nella tecnologia di scansione tridimensionale senza contatto, Broadway 3D è un sistema avanzato di controllo accessi, basato sulla comparazione di una scansione del volto con un database di modelli tridimensionali.

Affidabilità e sicurezza

Broadway 3D provvede attualmente il più elevato livello di sicurezza nel controllo accessi. L’accesso è consentito esclusivamente se il viso della persona e il suo modello memorizzato nel database coincidono. La registrazione di immagini 3D consente di ricavare dati statistici e registrare i tentativi di accesso non autorizzato. Il dispositivo non può essere ingannato da un utente che ha rubato un badge o conosce una password di accesso. Il sistema elimina l’errore umano, ad esempio dovuto alla diminuzione di attenzione di una guardia a causa di un elevato flusso di persone all’ingresso.

Risparmio di tempo

La capacità del check point Broadway raggiunge i 60 accessi per minuto, anche con un vasto database di persone autorizzate (>10.000). Questo aumenta la capacità di qualsiasi chek point o ingresso, e rende le keycard o i badge obsoleti, aumentando il livello di sicurezza.

Protezione contro la perdita o il furto di badge

Nel caso in cui vengano usate anche keycard o badge, il Broadway check point protegge contro l’uso illegittimo di tessere rubate, perse o cedute. Per garantire l’accesso, il sistema verifica non soltanto l’autenticità della tessera, ma anche l’identità della persona che la sta usando.

Semplice integrazione

Il Broadway check point si integra con facilità nei sistemi di controllo accesso (ACS) esistenti. Non è necessario modificare l’ACS esistente o eliminare le keycard o i badge esistenti. Ciascun utente può scegliere la configurazione più adatta per la propria azienda.

Salvaguardia delle informazioni personali

Molti metodi biometrici richiedono la memorizzazione di informazioni personali, che normalmente non vengono condivise durante la vita di tutti i giorni (impronte digitali, scansioni della retina e dell’iride, etc.). L’utilizzo di questo tipo di informazioni implica potenziali rischi di furto di identità, e di impiego dei dati personali contro la persona (falsificazione di dati biometrici per ottenere accessi non autorizzati, fabbricazione di prove per cause penali, accesso ai dati medici personali etc.).

A differenza di altri dati biometrici, l’identificazione 3D del volto non comporta il rischio di dati privati in uso contro la persona, in quanto le dimensioni geometriche di un volto sono “informazioni pubbliche”. Tali dati sono utilizzati nella maggior parte dei metodi di identificazione sotto forma di una fotografia. Inoltre, l’uso di una immagine 3D dinamica del viso elimina il rischio di falsificazione quasi interamente.

Funzionalità di base di Broadway 3D

  • Funziona con lettori di schede di interfaccia Wiegand
  • Funziona con i sistemi di controllo Wiegand di monitoraggio e accesso all’interfaccia
  • Usa un dispositivo di controllo
  • Può essere monitorato e controllato tramite Ethernet
  • Può essere integrato in ACS esistenti tramite Artec SDK

Artec Broadway 3D: la sicurezza dell'identificazione facciale

 

Questo articolo ti piace?