10 gennaio 2017 alle 12:25 #5483
Laxus_91
Partecipante

Grazie mille per la risposta, l’argomento è molto interessante e mi ci sto appassionando.

Capisco, quindi l’ideale sarebbe collocarla in un ambiente riscaldato e non troppo umido ma ben areato per non respirare fumi e soprattutto polveri, se non ho capito male.

Nel caso in cui non riuscissi a trovarlo, avrebbe senso l’acquisto di una stampante con camera calda ma collocata in un ambiente abbastanza freddo e umido?

E poi avrei una domanda puramente tecnica: immagino non sia facile dare una risposta secca e verificabile al 100%, ma a grandi linee una stampante aperta senza camera calda, prendiamo come esempio una Crafbot+, può stampare ABS con una qualità simile a quella di una stampante chiusa come la Cubicon 110F (contando di posizionarle in un ambiente non troppo freddo e umido) o rimane comunque una grossa differenza qualitativa tra le stampe?

Altra domanda leggermente off topic: ho letto che la prima versione della Crafbot aveva problemi nella stampa dell’ABS perchè il piatto non si scaldava a sufficienza e il materiale gli si attaccava. Alcuni sostengono di aver rimediato mettendo un piatto di vetro rivestito (ad esempio) di kapton, stampando così con un piatto a circa 85 gradi. Questa soluzione è realmente affidabile? Si ottengono stampe simili a quelle della Crafbot Plus?