Postproduzione: come ottenere superfici perfette nella stampa 3D

Pietro Meloni Materiali, Stampa 3D

Per realizzare modelli di qualità professionale ci sono diverse strade.

La più ovvia è quella di usare una stampante “top”, impostare il minimo spessore layer disponibile, abbassare la velocità di stampa e … aspettare. In verità, per raggiungere il massimo non basta neppure questo. Sarebbe necessario levigare il modello carteggiandolo con cura, prima con la carta (bagnata) 400, poi 800, 1200… e magari alla fine lucidare le superfici con pasta abrasiva e polish. Il risultato “paga”, ma è necessario molto tempo, pazienza e una notevole abilità manuale.

Ma non c’è una scorciatoia? Ma si, certo. Esistono prodotti che permettono di abbreviare i tempi di postproduzione e di ottenere risultati eccellenti. Uno tra questi è DURALOID AL-30, una vernice epossidica vetrificante ad effetto autolevigante.

DURALOID è un formulato epossidico bicomponente, caratterizzato da elevata trasparenza. Può essere impiegato per realizzare spessori sino a 1 mm, ed è assolutamente trasparente.

DURALOID AL-30 è certificato per il contatto permanente con acqua potabile ai sensi del D.M. 21/03/73 quindi, oltre alle usuali applicazioni, si può applicare anche per vetrificature trasparenti di contenitori/vasche/serbatoi che devono contenere acqua potabile alla temperatura massima di 40°C.

Resiste bene anche al lavaggio in  lavastoviglie a temperature non superiori a 65-70°C. Oltre che naturalmente su tutti i materiali usati per la stampa 3D, può anche essere applicato su legno, metallo, terracotta, gesso e polistirolo; inoltre il prodotto non rimuove decorazioni eseguite con colori all’acqua o acrilici.

DURALOID AL-30 contiene un additivo distendente per evitare schivature e migliorare l’aspetto superficiale e un agente tixotropico che riduce la tendenza a colature nell’applicazione in verticale.

 

Per l’applicazione è preferibile utilizzare un pennello a setole corte: la proprietà autolevigante permette di ottenere superfici perfettamente lisce, ed elimina l’effetto “scalettatura” dei layer. L’uso del pennello consente di regolare la quantità di prodotto applicato nelle varie aree, in relazione all’effetto che si desidera ottenere. Al contrario dei (pericolosi) trattamenti ai vapori di acetone (peraltro utilizzabili esclusivamente con ABS e similari), che tendono ad appiattire i dettagli, una sapiente applicazione di DURALOID AL-30 può persino accentuarli, pur rimuovendo i difetti. Un ulteriore vantaggio collaterale è il considerevole aumento della resistenza meccanica e all’abrasione del modello.

Il prodotto è perfettamente trasparente e consente di ottenere una finitura extralucida. In caso di necessità, può essere comunque integrato con appositi pigmenti per ottenere la colorazione desiderata.

DURALOID AL-30 è disponibile nell’eshop ShareMind.

Visita gli altri prodotti per postproduzione nell’eshop

 

Questo articolo ti piace?