Spider – Il nuovo scanner 3D per piccoli e dettagliati oggetti

Pietro Meloni Scansione 3D

Con un prezzo di 20.500$, il nuovo modello presentato da Artec Group si rivolge al mercato degli utenti CAD che operano nella manifattura.

Colloquio con Anna Zeveliyov e Artem Yiukhin

Questo scanner è stato progettato per soddisfare le esigenze di milioni di utenti CAD nel mondo”, dice Anna Zevelyov, Business Development Director di Artec Group.
Spider (in effetti, le telecamere multiple ricordano gli occhi di un ragno), è piccolo e leggero, e può acquisire spigoli vivi e minuscoli dettagli con una straordinaria risoluzione ed accuratezza. “Questo apparecchio consente di digitalizzare complessi oggetti in pochi minuti, ed importare i dati in qualsiasi sistema CAD”, prosegue Anna Zevelyov.

Spider è nato per l’acquisizione di piccoli oggetti come stampi, circuiti stampati, monete, incisioni e bassorilievi. L’area inquadrata è circa quella di un volto umano.  “Abbiamo realizzato questo scanner per estendere il campo di applicazione della fortunata serie EVA agli oggetti più piccoli e complessi.  L’abbinamento di Spider agli scanner per medie dimensioni permette di catturare con grande accuratezza i più minuti dettagli spesso presenti anche in parti di oggetti più grandi. Oltre alle applicazioni CAD, rapid prototyping e controllo qualità, Spider può essere usato nella preservazione di beni artistici, CG, medicina, automotive e industria aerospaziale”.

 

Spider è un leggero scanner portatile, progettato per applicazioni di manifattura che implicano piccole e dettagliate parti

Le funzionalità di Artec Spider 3D includono:

  • Scansione e fusione in tempo reale
  • Risoluzioni sino a 0.15 mm ed accuratezza sino a 0.03-0.05 mm
  • Non necessita di marker o allineamento manuale durante il postprocessing
  • Le scansioni vengono catturate a colori
  • Non necessita di alimentatore di rete
  • Peso inferiore ad 1 Kg

Al momento, nessuno scanner 3D per applicazioni  CAD è in grado di catturare texture”, prosegue la Zevelyov. “Ora che diverse stampanti 3D possono produrre prototipi a colori, è arrivato il momento di rendere disponibile questa funzionalità”.

Gli scanner a brandeggio manuale non sono comuni nell’area CAD, ma offrono indubbi vantaggi. “Non è necessario riposizionare lo scanner per acquisire dati in diverse posizioni, o usare un braccio robotico con un probe; queste operazioni, consuete per chi effettua scansioni CAD, richiedono molto tempo” dice Anna Zevelyov. “Usare lo Spider è come usare una comune videocamera. Basta girare attorno all’oggetto e catturare i dati. Una scansione richiede da pochi secondi a qualche minuto, a seconda dell’oggetto. E produce direttamente una mesh, esportabile in una grande varietà di formati compatibili con gli standard CAD.

Prezzi e disponibilità

L’hardware dello scanner Spider ha un costo di 20.500$, mentre il software ha un costo di 650$.
Anna Zevelyov dice: “Non mi risulta sia disponibile un altro scanner che possa offrire le stesse prestazioni a questo livello di costo. Spider appartiene alla fascia alta di mercato. I nostri prodotti sino ad ora sono stati apprezzati soprattutto per la loro praticità d’uso, e molti sono sorpresi del nostro ingresso in questa fascia di mercato. Spider, con il suo grado di accuratezza, si confronta ora con scanner che costano da 50.000 a 70.000$.”

Nell’immagine, un fianco della cover dello scanner EVA. Spider mette in evidenza i più minimi dettagli e cattura perfettamente gli spigoli vivi.

Artem Yukhin, presidente di Artec Group, ci fornisce ulteriori indicazioni sulla collocazione nel mercato di Spider. “La Artec ha conseguito risultati di vendita estremamente lusinghieri con il suo prodotto di punta, EVA. Originariamente progettato per la scansione del corpo umano ed altre forme organiche per scopi medicali, EVA è stato impiegato con successo nell’industrial design e nella manifattura, per acquisire autoveicoli, imbarcazioni, aerei etc.
Tuttavia, per alcune applicazioni industriali legate alla produzione di massa ed in particolare ai contenitori per elettronica di consumo, era necessaria una precisione ed una capacità di catturare minimi dettagli superiore. La presenza di spigoli vivi e profondi recessi è tipica di molti dispositivi. Così, abbiamo voluto realizzare uno scanner speciale, con la facilità d’uso e la velocità di EVA, che proprio grazie alla collocazione delle sue telecamere multiple può soddisfare le esigenze di questa importante nicchia di mercato. Con una risoluzione ed un’accuratezza più elevata, che si spinge sino a 0,03mm, Spider è in grado di digitalizzare le più complesse parti industriali.

Alcuni esempi di scansioni effettuate con Artec Spider sono disponibili per il download sul sito ViewShape.

Questo articolo ti piace?